ACCEDI A logo-cat

Hai dimenticato la tua password?

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere il link per reimpostare la tua password.

loader

ACCEDI A logo-cat

Ti abbiamo inviato una mail

Clicca sul link e segui le istruzioni per reimpostare la tua password. Se non hai ricevuto la mail, per cortesia controlla la posta indesiderata.

ACCEDI A logo-cat

Ti abbiamo inviato una mail di conferma.

ACCEDI A logo-cat

Mandami nuovamente la mail di conferma

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere mail di conferma.

loader

Me & My Pet.

Come fare con il proprio animale domestico quando si va via?

Oggi le persone viaggiano più che mai, sia per lavoro sia per piacere1. E i proprietari di animali non fanno eccezione a questa tendenza. Questo non sorprende se si tiene conto che, parallelamente, anche il numero di persone con animali domestici è cresciuto in tutto il mondo. Oggi, in Europa, il 28% delle famiglie possiede un cane e il 23% un gatto2. I paesi dell’Europa centrale e dei Balcani presentano la percentuale più alta di cani. Per i gatti, invece, si registra una diffusione più omogenea. Se tra i componenti della vostra famiglia c’è un gatto o un cane, è probabile che una delle decisioni più importanti e delicate da prendere in merito al benessere del vostro amato animale sia come prendervi cura di lui quando andate via. Come proprietari di un animale domestico, è naturale che vi preoccupiate di come soddisfare al meglio le sue esigenze vitali, oltre che di garantire che riceva abbastanza affetto e attenzione mentre siete lontani. Se state per andare in vacanza o per partire potreste anche considerare la possibilità di portare con voi il vostro animale domestico. La buona notizia è che oggi viaggiare ed essere proprietari di un animale domestico non sono affatto due cose incompatibili. Esiste un numero sempre crescente di soluzioni flessibili pensate per gli animali, adatte per soddisfare le più svariate esigenze degli animali domestici le cui famiglie devono recarsi altrove per un giorno, un week-end o diverse settimane. Allo stesso tempo, grazie all’aumento degli hotel e dei servizi di trasporto che accettano animali domestici, sempre più persone scelgono di partire con i loro animali. Che decidiate di lasciare a casa il vostro amico o di portarlo con voi, vale la pena prendersi del tempo per preparare al viaggio sia voi stessi sia il vostro animale domestico. Anche se non avete piani di viaggio imminenti, questo potrebbe essere il momento ideale per iniziare a vagliare le opzioni disponibili nel caso in cui dobbiate allontanarvi inaspettatamente. In questo modo, eviterete di dovere trovare qualcuno che si prenda cura del vostro animale all’ultimo minuto e sotto pressione.

È innegabile che sia viaggiare con il vostro animale domestico sia lasciarlo alle cure di qualcun altro possono essere esperienze stressanti. Dopotutto, è probabile che la separazione dal vostro amato animale sia un’esperienza difficile per entrambi. Tuttavia, se dedicate il tempo necessario a optare e prepararvi per una soluzione che sia adatta alle esigenze specifiche del vostro gatto o cane, migliorerete notevolmente il suo benessere e la sua felicità mentre siete lontani. Inoltre, questo vi darà maggiore tranquillità, riducendo le possibilità di comunicare l’eventuale senso di stress dovuto alla separazione. Se invece decidete di viaggiare con il vostro amico, è importante tenere presente che il semplice fatto di andare in un altro posto e trovarsi in un nuovo ambiente può essere impegnativo per lui. Potete garantire la sicurezza del vostro animale e contribuire notevolmente al suo comfort durante il viaggio seguendo alcune essenziali raccomandazioni pratiche

Prendersi cura del proprio animale domestico quando si è lontani

LEGGI DI PIÙ

In viaggio con l’animale domestico

Il numero di persone che scelgono di viaggiare con il proprio animale domestico è in aumento. “Il 37% dei proprietari di animali domestici porta in viaggio con sé i propri animali, con un aumento del 19% rispetto a circa 10 anni fa, secondo un sondaggio dell’American Pet Products Association”3. Ciò è dovuto a diversi motivi. Innanzitutto, il ruolo degli animali domestici è cambiato. Molti proprietari di animali domestici vogliono godersi il divertimento della vacanza con il loro adorato amico. In virtù di questo cambiamento nello stile di vita, il settore dei viaggi ha risposto offrendo più alloggi e opzioni di trasporto che accettano animali. In Europa, la maggior parte delle linee ferroviarie nazionali consente ormai di viaggiare con i propri animali domestici, a titolo gratuito o con un biglietto ridotto. Anche negli Stati Uniti, dove la compagnia ferroviaria nazionale Amtrak è stata a lungo riluttante ad accettare gli animali, le regole stanno cambiando a favore dei proprietari di animali che vogliono viaggiare con il loro amico canino o felino. Molti ristoranti offrono tavoli all’aperto per chi vuole godersi il pranzo o la cena con i propri animali domestici. Tuttavia, sebbene oggi sia molto più facile andare in vacanza con il proprio animale domestico, bisogna considerare che ciò non è necessariamente la cosa migliore per le sue esigenze.

Viaggiare con gli animali domestici: come reagiscono cani e gatti?

Anche se è difficile generalizzare quando si tratta di animali domestici, solitamente i gatti tendono a essere territoriali e attaccati al loro ambiente. Per molti gatti, in particolare quelli casalinghi, cambiare ambiente è un notevole motivo di stress, come anche stare in un trasportino o viaggiare in auto o in treno. Al contrario, l’interazione sociale tende a essere più importante per i cani, che spesso trovano più facile adattarsi a un nuovo ambiente finché sono con il loro proprietario. Tuttavia, tenete presente che ogni animale è un individuo con il proprio carattere e con una sua storia personale. Alcuni cani potrebbero avere molte difficoltà a lasciare la propria casa o stare in un’auto o un treno, mentre alcuni gatti potrebbero sentirsi a proprio agio. Prima di pianificare un lungo viaggio con il vostro animale domestico, pensate a come si comporta il vostro animale quando si trova in un ambiente nuovo o poco familiare (dal veterinario, a casa di un amico, insieme ad altri animali o all’aperto nel caso di un gatto casalingo). Una buona idea potrebbe essere fare delle brevi prove portandolo in macchina o sui mezzi pubblici e in ambienti diversi. Osservate attentamente il vostro animale domestico: se sembra inquieto o stressato dopo varie prove, probabilmente per il suo benessere è meglio lasciarlo a casa con le cure adeguate. Se invece credete che il vostro animale domestico sia in grado di viaggiare comodamente e non sarà turbato dal cambio di ambiente, c’è una serie di cose importanti da considerare e preparare prima del viaggio. 

Come viaggiare con il vostro animale domestico in modo sicuro, comodo e legale

  • Per prima cosa, assicuratevi che il vostro animale domestico abbia tutte le vaccinazioni adeguate, a prescindere da dove andrete e come ci arriverete.
  • Se non l’avete ancora fatto, fate mettere un microchip al vostro animale da un veterinario. Il microchip è necessario per viaggiare nell’Unione europea e in molti altri Paesi.
  • Assicuratevi che il vostro animale domestico indossi un collare sicuro con una medaglietta che riporti i vostri recapiti.
  • Tenete presente che, per viaggiare all’interno dell’UE o dall’UE ad altri Paesi, il vostro animale domestico deve avere almeno tre mesi di età.
  • Assicuratevi che il vostro animale domestico abbia un “passaporto per animali” conforme alle norme dell’UE. Il passaporto per animali deve essere rilasciato da un veterinario certificato (non tutti i veterinari lo sono). Questo documento elenca tutti i trattamenti e i vaccini fatti dal vostro animale, oltre al suo numero di microchip.
  • Assicuratevi che il vostro animale domestico sia in regola con la vaccinazione antirabbica. Tenete presente che questa vaccinazione è considerata valida a partire da 21 giorni dopo la prima iniezione.
  • Controllate le norme specifiche per chi viaggia con animali di qualsiasi Paese che intendete visitare. Per esempio, il Regno Unito, l’Irlanda e la Finlandia richiedono che il cane sia stato trattato contro l’echinococco o verme solitario.
  • Se prevedete di viaggiare in treno o in aereo, consigliamo di verificare sempre, durante la preparazione per il viaggio, le politiche sugli animali domestici delle singole compagnie. Per esempio, alcune grandi compagnie aeree permettono agli animali di piccola taglia di viaggiare in cabina, mentre altre richiedono che gli animali domestici viaggino in stiva. A volte i cani devono anche indossare una museruola (per esempio in treno o in autobus). Anche in questo caso, è importante informarsi sulla legislazione del Paese in cui intendete viaggiare.
  • Viaggiate sempre con un kit medico per il vostro animale domestico. Chiedete al vostro veterinario che cosa metterci dentro.
  • Assicuratevi di avere acqua fresca e cibo sufficienti per tutta la durata del viaggio.

Se viaggiate in auto, tenete presenti le seguenti considerazioni:

  • Non dovreste intraprendere un lungo viaggio in auto senza prima avere abituato l’animale domestico alla macchina. Fate fare al vostro gatto o cane alcuni giri brevi, per aiutare l’animale domestico ad abituarsi ai nuovi suoni e sensazioni. È anche un buon modo per vedere come si comporta in macchina. Se dopo molti tentativi il vostro animale domestico non sembra ancora a suo agio nell’auto, forse è meglio rinunciare a fare un lungo viaggio in macchina insieme.
  • Assicuratevi di portare con voi la sua ciotola per l’acqua e il cibo. Fate delle soste frequenti per consentire al vostro animale domestico di bere. Se viaggiate con il vostro cane, assicuratevi di trovare il tempo per fare frequenti passeggiate al guinzaglio.
  • Assicuratevi che il vostro animale domestico abbia una gabbietta o un trasportino comodo e sicuro. Portate con voi tutti gli oggetti a cui è legato il vostro animale domestico (ossia un giocattolo o una coperta speciali) e assicuratevi che il trasportino sia ben legato nell’auto. Se il vostro cane non è in una gabbietta, assicuratevi che sia legato con una pettorina alla cintura di sicurezza e non lasciate mai che sporga la testa dal finestrino.
  • Non lasciate mai solo il vostro animale domestico in un veicolo parcheggiato. Anche se i finestrini sono leggermente aperti, l’interno della macchina può riscaldarsi molto velocemente e costituire un pericolo. Inoltre, in inverno, l’interno di un’auto può diventare estremamente freddo quando il motore è spento.

Seguendo le raccomandazioni di sicurezza riportate sopra, l’esperienza di viaggio vostra e del vostro animale domestico sarà molto più piacevole e lui sarà al sicuro.

Scegliere di lasciare il proprio animale domestico a casa quando si va via: prendere la decisione migliore per i bisogni dell’animale

A volte viaggiare con il proprio animale domestico non è semplicemente possibile, per esempio quando si deve partire per lavoro. Ma anche se si tratta di una vacanza e potreste portare con voi il vostro animale, questa potrebbe non essere l’opzione migliore per il suo comfort. I gatti in particolare sono spesso molto legati al loro ambiente e non affrontano bene il cambiamento. Per il vostro felino può essere eccessivamente stressante dover lasciare la sua casa. Sebbene i cani, in generale, tendano ad adattarsi meglio dei gatti a una nuova sistemazione, alcuni possono diventare ansiosi quando si allontanano da casa. Inoltre, per i cani anziani o i cuccioli viaggiare può essere stressante, troppo stimolante o faticoso. Infine, anche se pensate che il vostro cane o gatto si adatterebbe bene a un nuovo posto, il viaggio per raggiungerlo (per esempio nella stiva di un aereo, se viaggiate all’estero) potrebbe creargli delle difficoltà.

Sebbene possa essere difficile pensare di lasciarlo a casa, specialmente se non l’avete mai fatto, a volte questa è la scelta migliore per il benessere complessivo del vostro animale domestico.

Separarvi dal vostro animale domestico è un’esperienza delicata sia per voi sia per lui. Questo è naturale, soprattutto se, come molti degli odierni proprietari di animali domestici, considerate il vostro animale un vero e proprio membro della famiglia. Voi e il vostro animale domestico condividete un legame profondo e voi siete la sua fonte primaria di amore e cure. Forse siete preoccupati che il vostro animale domestico si sentirà abbandonato se lo lasciate a casa, oppure che non riceverà l’attenzione adeguata. Tuttavia, è importante sapere che la separazione, per quanto sia un momento difficile, non deve essere un’esperienza scioccante o negativa per nessuno dei due. Affinché la vostra permanenza altrove sia un’esperienza positiva per entrambi, è necessario considerare due cose. In primo luogo, dovete assicurarvi che tutte le esigenze del vostro animale domestico vengano soddisfatte mentre siete lontani, rispettando la sua relazione con il suo ambiente, il suo regime di alimentazione, la sua routine di attività e il suo bisogno di interazione sociale e affetto. Occupandovi di tutte le sue necessità mentre siete in viaggio, il vostro animale domestico sarà a proprio agio e in grado di gestire l’ansia che potrebbe provare al momento della vostra partenza. Inoltre, vi consigliamo di preparare gradualmente il vostro animale domestico a separarsi da voi per dargli il tempo di abituarsi al fatto che non ci siate. Se rispettate queste due condizioni, il vostro animale domestico sarà felice anche senza di voi e voi vi sentirete molto più tranquilli all’idea di lasciarlo. Potreste persino scoprire che, in vostra assenza, al vostro cane ha fatto molto piacere giocare con qualcun altro. Dopotutto, i cani sono molto adattabili purché ricevano cure e affetto.

È normale che la maggior parte degli animali domestici e dei loro proprietari provi una certa ansia per la separazione, ma con la dovuta preparazione e attenzione la situazione può essere gestita.

 

Pet sitting: un’opzione flessibile e affidabile per il vostro animale domestico

Per fortuna, oggi ci sono molte opzioni di pet sitting flessibili per far sì che il vostro animale domestico sia sano e felice quando voi non potete esserci. Sia che siate fuori casa tutto il giorno per lavoro e crediate che il vostro animale domestico abbia bisogno di qualcuno che giochi con lui o lo porti a fare una passeggiata, sia che prevediate di andare via per diversi giorni o settimane, esiste una soluzione per ogni situazione. Uno dei primi passi per una separazione positiva è scegliere la giusta opzione di pet sitting per il proprio animale. Molte persone scelgono di lasciare il loro animale domestico alle cure di un amico fidato o di un familiare, ma questo non sempre è possibile o rappresenta l’opzione migliore. Magari il vostro migliore amico o i vostri suoceri sono disposti ad aiutarvi, ma questo non significa che sappiano come badare correttamente a un animale domestico o che abbiano davvero il tempo di farlo. Inoltre, potreste sentirvi a disagio a dovere dare a un amico o un familiare istruzioni molto specifiche e impegnative, soprattutto se avete la sensazione che vi stia facendo un favore. In questo caso, un pet sitter a domicilio professionista o una famiglia ospitante sono una soluzione efficace e sicura, purché scegliate un’organizzazione di pet sitting certificata che lavori solo con persone addestrate. Un pet sitter a domicilio può recarsi a casa vostra per prendersi cura del vostro animale domestico diverse volte al giorno o perfino rimanere a dormire durante la notte. Questa opzione è spesso preferibile per i gatti o i cani che, a causa del loro carattere o per motivi di salute, si sentono più a proprio agio a casa. Se invece credete che il vostro animale domestico possa lasciare l’ambiente a lui familiare, potete lasciarlo con una famiglia ospitante scelta specificamente in base alle esigenze particolari dell’animale. In questo modo, potrà approfittare della massima interazione sociale e godere al contempo di un ambiente amorevole e familiare. Un’organizzazione di pet sitting affidabile vi aiuterà a scegliere il pet sitter o la famiglia ospitante che meglio corrisponde alla personalità e all’ambiente consueto del vostro animale domestico. Quindi, se il vostro animale domestico ama i bambini, potete scegliere una famiglia ospitante con bambini. Se invece ha bisogno di molta pace e tranquillità, forse l’opzione migliore può essere una famiglia ospitante composta da una coppia di pensionati. Se il vostro cane ha bisogno di fare molta attività fisica, è preferibile scegliere un pet sitter che viva in casa o una famiglia ospitante che sia abituata e a cui piaccia fare giochi impegnativi e lunghe passeggiate.

Come scegliere il giusto pet sitter

Dopo avere scelto l’opzione più adatta per il vostro cane o gatto e aver individuato un pet sitter qualificato ed esperto o una famiglia ospitante, non resta che organizzare il primo incontro con il vostro amico. Osservate il modo in cui il potenziale pet sitter interagisce con il vostro animale domestico: sembra a suo agio e amichevole? Se avete un cane, perché non fare una passeggiata con il pet sitter e il vostro animale domestico per vedere come riesce a gestirlo fuori? Anche se dovrete pagare per il servizio pur non essendo ancora partiti, avrete l’opportunità di osservare le interazioni tra il vostro animale domestico e il potenziale pet sitter. Non abbiate paura di porre domande molto dettagliate sull’esperienza del pet sitter e su ciò che farebbe in determinate situazioni. Se avete scelto l’opzione della famiglia ospitante, prendetevi del tempo per visitare la casa e incontrare tutti i componenti della famiglia. Soprattutto, fidatevi del vostro istinto. Se avete dubbi sul comportamento o sulle credenziali del pet sitter o sull’ambiente in cui vivrà il vostro animale domestico, forse è meglio trovare qualcun altro con cui voi e il vostro animale domestico vi sentiate davvero a vostro agio. Per questo è importante avere abbastanza tempo prima del viaggio per scegliere un pet sitter di cui vi fidate veramente.

Come prepararsi per un pet sitter

Il giorno prima della partenza, è una buona idea organizzare un’ultima visita alla famiglia ospitante con il vostro animale domestico o fare venire di nuovo il pet sitter a casa in vostra presenza. È l’occasione per riepilogare tutte le istruzioni per l’ultima volta e assicurarvi di non avere dimenticato di fornire dettagli importanti sul vostro animale domestico. Inoltre, il vostro animale avrà più tempo per abituarsi alla persona che si prenderà cura delle sue necessità mentre siete lontani.

Cose pratiche da fare prima di lasciare il vostro animale al pet sitter

  • Assicuratevi che il vostro animale domestico abbia il microchip e sia in regola con le vaccinazioni prima di lasciarlo alle cure di qualcun altro.
  • Acquistate un distributore automatico di cibo e acqua. Nel caso in cui il pet sitter abbia una situazione di emergenza e non sia in grado di passare a dargli da mangiare, il vostro animale domestico potrà bere e mangiare da solo finché non troverete un nuovo pet sitter.
  • Controllate se in casa, nell’appartamento o in giardino vi sono oggetti potenzialmente dannosi e rimuoveteli.
  • Presentate il pet sitter ai vostri vicini, in modo che sappiano che qualcuno entrerà e uscirà da casa vostra.
  • Fate scorta di cibo per animali e dei suoi snack preferiti. Sostituite i giocattoli o gli accessori che è ora di buttare ma che non siete riusciti a sostituire.

Informazioni essenziali da fornire al pet sitter

  • Dettagli pratici sul cibo (quantità, numero di pasti al giorno e orari), snack concessi, frequenza di lavaggio delle ciotole, ecc.
  • Informazioni su dove e per quanto tempo è abituato a dormire (e dove non può dormire) il vostro animale domestico, oltre a eventuali giocattoli necessari.
  • Dove si trovano e come funzionano tutti gli accessori e i prodotti (guinzaglio, pettorina, collare, spazzola, ciotola, lettiera, cibo sufficiente per il periodo in cui siete lontani, giocattoli preferiti, trasportino, trattamento anti-pulci e anti-zecche, ecc.)
  • Istruzioni dettagliate sulle necessità del vostro animale riguardo le uscite: quanto spesso e per quanto tempo deve essere portato fuori (con o senza guinzaglio), giri brevi o lunghi, tragitti sicuri preferiti.
  • Informazioni sui giochi e giocattoli preferiti del vostro animale domestico.
  • Informazioni sulla toelettatura
  • Informazioni mediche aggiornate, inclusi i documenti di identificazione e i certificati sanitari e di vaccinazione, oltre ai numeri di telefono del veterinario e ai moduli dell’assicurazione sanitaria.
  • Istruzioni dettagliate su eventuali medicine che il vostro animale domestico deve assumere insieme alle ricette per acquistarle.
  • Un dettaglio essenziale: recapiti molto dettagliati in modo che il pet sitter possa contattarvi facilmente.
  • Cosa fare in caso di emergenza e il nome e il numero di telefono di una persona fidata da contattare se voi non siete raggiungibili.

Ricordate che voi potete giudicare meglio di chiunque altro se è meglio portare con voi il vostro animale domestico o lasciarlo alle cure di una persona o una famiglia ospitante affidabile e amorevole. Se avete dubbi, potete anche chiedere consigli al vostro veterinario. Se dedicherete il tempo necessario a prepararvi per ognuna delle due opzioni molto tempo prima, farete in modo che il vostro animale domestico sia felice, sano e al sicuro, qualunque sia lo scenario e la soluzione che sceglierete.

1World Travel& Tourism Council, Travel & Tourism Economic Impact 2016 Annual Update Summary. https://www.wttc.org/-/media/files/reports/economic impact research/2016 documents/economic impact summary 2016_a4 web.pdf
2Cross- Country Averages (time period: 2012-2016). IPSOS for Mars POS. EU summarydeck. December 2016
32015-2016 APPA National Pet Owners Survey – Generational Report