ACCEDI A logo-cat

Hai dimenticato la tua password?

Inserisci il tuo indirizzo mail per ricevere il link per reimpostare la tua password.

loader

ACCEDI A logo-cat

Ti abbiamo inviato una mail

Clicca sul link e segui le istruzioni per reimpostare la tua password. Se non hai ricevuto la mail, per cortesia controlla la posta indesiderata.

ACCEDI A logo-cat

Ti abbiamo inviato una mail di conferma.

ACCEDI A logo-cat

Mandami nuovamente la mail di conferma

Inserisci il tuo indirizzo email per ricevere mail di conferma.

loader

FEED.

Devo cambiare la routine alimentare del mio gatto in estate?

Che nutriate il vostro gatto con una routine di pasti prestabilita o lasciate scegliere a lui (o un insieme delle due cose), avrete notato che tende a mangiare di meno in estate.

È del tutto normale. Ricerche recenti dimostrano che la maggior parte dei gatti mangia circa il 15% in meno nei mesi caldi, anche se vive perlopiù fra le pareti domestiche. Si ritiene che, in estate, i gatti impieghino meno energia per mantenere la loro temperatura corporea e pertanto necessitino di meno cibo.

Come è possibile, quindi, adattarsi a questo calo di appetito? Ci sono altri aspetti da tenere a mente?

Il mio gatto è a suo agio in estate?

Gli antenati materni dei gatti domestici vivevano nei deserti dell’Africa e del Medio Oriente. Di conseguenza, i gatti sono preparati per far fronte alle alte temperature, anche se tendono a mangiare meno in estate.

Che peso può avere l’età del mio gatto?

L’età del vostro gatto può incidere sulla sua capacità di affrontare i mesi caldi.

Se avete un gatto anziano, potreste avere notato che tende a trascorrere la giornata in angoli caldi, magari sdraiato davanti alla sua finestra preferita. Ciò può dipendere dal fatto che la temperatura più calda allevia i dolori alle ossa o alle articolazioni. Questo influenza anche l’appetito: uno stile di vita più sedentario, naturalmente, riduce il fabbisogno energetico del vostro gatto.

I gattini molto giovani hanno in genere bisogno di temperature più calde rispetto ai gatti adulti, poiché la loro funzione di regolazione della temperatura deve ancora assestarsi. Quindi, in estate, non vedrete alcuna differenza nel comportamento o nell’appetito del vostro gattino.

Il mio gatto mangerà di meno anche se vive prevalentemente in casa?

Se il vostro gatto casalingo può scegliere dove accoccolarsi nel corso della giornata, avendo a disposizione angoli freschi e altri caldi, dovrebbe affrontare con facilità l’estate, ma potreste comunque notare un leggero calo dell’appetito, che passerebbe inosservato dalla maggior parte dei proprietari.

Si pensa che la maggiore luce naturale dei mesi estivi provochi naturalmente una riduzione dell’appetito di tutti i mammiferi, inclusi i nostri gatti.

Consigli di Perfect Fit per adattare la routine alimentare del gatto ai mesi caldi

LEGGI DI PIÙ

Idratazione e cibo umido

Assicurarvi che il vostro gatto sia idratato è la cosa più importante che potete fare durante i mesi caldi.

Un normale gatto di 4 kg dovrebbe bere circa 150 ml d’acqua al giorno (ma può berne di meno se mangia cibo umido). Pertanto, è importante lasciare a disposizione del vostro gatto molta acqua potabile fresca e pulita in diversi angoli della casa, oltre che in un luogo fresco e ombreggiato se trascorre del tempo all’aperto.

Tenete d’occhio le sue ciotole e assicuratevi di lavarle regolarmente e riempirle con acqua fresca almeno due volte al giorno.

Le ciotole di plastica possono dare all’acqua un gusto sgradevole, dunque valutate l’idea di passare a una ciotola in acciaio inox. Potreste anche pensare di investire in una fontanella per gatti che dispensi continuamente acqua corrente fresca ogni volta che il gatto vuole bere.

Se vi sembra che il vostro gatto non beva abbastanza, è possibile che non gli piaccia il sapore dell’acqua del rubinetto, quindi provate con dell’acqua minerale in bottiglia. Non collocate la ciotola accanto al gabinetto, alla lettiera o alla ciotola del cibo.

Inoltre, con il passare degli anni i gatti possono dimenticare di bere acqua a sufficienza. Provate a versare delicatamente dell’acqua fresca in una ciotola davanti al vostro gatto o a condurlo verso un rubinetto aperto: il movimento può suscitare il suo interesse e invogliarlo a bere.

In estate, potreste anche decidere di dare al vostro gatto del cibo umido. Questo tipo di cibo ha un tasso di umidità superiore a quello secco e può contribuire all’idratazione del vostro gatto. Infatti, i cibi con un livello di umidità del 75% consentirebbero al vostro gatto di vivere benissimo senza bere affatto acqua. Come la maggior parte degli animali deserticoli, i gatti possono idratarsi attraverso le loro prede.

Inoltre, il cibo umido tende a essere molto gradevole e apprezzato dai gatti, poiché offre solitamente una più ampia varietà di gusti e ha una consistenza più simile alla carne fresca.

Il mio gatto, che vive all’esterno, lascia il cibo nella ciotola

Come abbiamo già detto, è normale che il vostro gatto mangi di meno nei mesi più caldi. Se date da mangiare al vostro gatto all’esterno, è importante non lasciare lì il cibo avanzato per troppo tempo. In estate, sia il cibo umido sia quello secco tendono a deteriorarsi rapidamente e possono attirare insetti e altri animali nella ciotola del gatto. Inoltre, il cibo in questo modo diventa poco invitante per il vostro gatto, che rischia così di alterare la sua routine alimentare. È meglio somministrare al gatto pasti normali anziché grandi porzioni che mangerà solo in parte.

Quali altri aspetti devo considerare prima di dare da mangiare al mio gatto?

Assicuratevi che il vostro gatto sia rilassato e lontano dalla luce diretta del sole prima di dargli da mangiare.

A volte, l’estate può essere dura per i nostri amici felini e un minore appetito può essere un segnale di allarme. Se avete qualche preoccupazione riguardo il vostro gatto, dovete sempre portarlo dal veterinario.

Tuttavia se è rilassato, mangia regolarmente, ha molta acqua fresca a disposizione, il suo peso corporeo è stabile, lo spazzolate spesso e ha la possibilità di sonnecchiare in luoghi freschi durante il giorno, non avete ragione di allarmarvi. Lasciate che il vostro gatto mangi quando ne ha bisogno e si goda una bella, lunga e pigra estate. Niente male, eh?